Festa dei lavoratori?

Oggi il pensiero va a chi un lavoro non ce l’ha, a chi è costretto a turni massacranti o a faticare per pochi spicci per portare il pane a casa, a chi anela a un lavoro che lo rispecchi e che regali una dignità.
Perché un lavoro significa tante cose: avere uno scopo, sentirsi utili, sentirsi vivi.
Anche quando ci lamentiamo dei difetti che possiamo ritrovare nel nostro, non capiamo quanto forse siamo fortunati ad averne uno.

E chiudo con questo brano di Caparezza, che mi ha sempre fatto pensare a questa giornata.

“Sono un eroe, perché lotto tutte le ore
Sono un eroe, perché combatto per la pensione
Sono un eroe, perché proteggo i miei cari
Dalle mani dei sicari, dei cravattari
Sono un eroe, perché sopravvivo al mestiere
Sono un eroe, straordinario tutte le sere
Sono un eroe e te lo faccio vedere
Ti mostrerò cosa so fare col mio super potere”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Tecnologia WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: